stampa segnala via email

Al via oggi a Napoli lo IAC 2012

01.10.2012

Aerospazio Campania sarà presente per tutta la durata della conferenza e seguirà capillarmente la manifestazione

Questa mattina apre i battenti alla Mostra d'Oltremare la 63° edizione dello IAC. La conferenza è il più grande appuntamento internazionale del settore spaziale che riunisce ogni anno i capi delle agenzie spaziali internazionali, i dirigenti delle industrie e gli esperti del settore per discutere sulle più recenti innovazioni tecnologiche, sulle nuove tappe dell'esplorazione spaziale, oltre che sulle nuove politiche e sviluppi economici del comparto.

 

 


 

"L'assegnazione dell'organizzazione del Congresso a Napoli - ha sottolineato Enrico Saggese, presidente dall'Agenzia Spaziale Italiana, durante la conferenza stampa di presentazione - è stata per tutti noi una grande occasione. I numeri dei partecipanti sono impressionanti e l'opportunità per tutti sarà notevole". Napoli sarà una vetrina per ribadire il primato italiano nella ricerca scientifica e nell'industria aerospaziale.

 

"Il programma degli appuntamenti - ha continuatao Saggese - è corposo e di ampio respiro. Abbiamo lavorato in sinergia con tutti i rappresentanti perché la conferenza sia un successo anche per il territorio che ci ospita. La regione ha una storia illustre nel campo dell'aerospazio. L'aerea napoletana vanta 5 università tecniche, un centro di ricerca come il Cira, ottime industrie del settore aeronautico accompagnate una grande rete di PMI sia del comparto aereo sia spaziale. Gli enti locali ci hanno assicurato pieno supporto e molta attenzione nell'organizzazione".

A confermare l'importanza dell'evento che la città di Napoli ospita da oggi prossima settimana, alla conferenza stampa, sono intervenuti tra gli altri Luigi Carrino, Presidente del Dac, Maurizio Maddaloni presidente della Camera di Commercio della città partenopea e il direttore esecutivo di Futuro Remoto 2012, Mario Raffa.
"Il Dac ha previsto 145 milioni di investimenti per 11 programmi strategici", ad annunciarlo nel suo intervento e' stato il presidente del Distretto aerospaziale Campania, Luigi Carrino. "Questi progetti, con lo sguardo ai prodotti industriali di domani, rappresentano il percorso strategico che il Dac sta seguendo" ha sottolineato Carrino spiegando che l'investimento dei 145 mln arriva da "fondi Miur, fondi europei e fondi privati". Tra i progetti la realizzazione, ha riferito il presidente del Dac, di un nuovo Atr per trasporti regionali con integrate tecnologie dei grandi aerei, micro e nano satelliti di classe avanzata.
A richiamare le cifre del comparto aerospaziale campano ci ha pensato nel corso dell'incontro con la stampa il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Maurizio Maddaloni, "Con un fatturato complessivo di circa 2 mld di euro complessivi, 10 mila addetti e 130 aziende dell'aerospazio e dell'indotto, la Campania rappresenta da sola il 25% del comparto nazionale". "Se allarghiamo il nostro orizzonte all'intera regione Campania, -ha aggiunto Maddaloni- e' necessario sottolineare la rilevanza della filiera produttiva locale che rappresenta uno dei pochi cluster high-tech esistenti tra le Regioni dell'Obiettivo 1 dell'Unione Europea". Lo Iac, ha assicurato Maddaloni, "non e' un grande fuoco di artificio per Napoli che esaurisce i suoi effetti nei giorni della kermesse, ma si inserisce a pieno titolo nella strategia degli attrattori turistici e culturali che sta caratterizzando il nostro 'gioco di squadra'". Fra gli altri appuntamenti dell'agenda presentata oggi spiccano senza dubbio per impatto sul territorio c'è lo Space Tour, che si terrà il 3 ottobre e che vede la visita dell'astronauta Roberto Vittori presso le scuole di Forcella, Ponticelli San Giorgio a Cremano e Castellammare.
Quest'anno la 26° edizione di Fututo Remoto, l'evento promosso dal professore Raffa e di cui il nostro portale è partner, avrà per titolo "Le Fabbriche del Cielo" e si terrà a Città della Scienza dal 4 ottobre al 4 novembre. La manifestazione realizzata in collaborazione con l'INAF e l'ASI-Agenzia Spaziale Italiana, sarà l'evento culturale e scientifico che Napoli offrirà come contributo alla 63° edizione dello I.A.C. International Astronautical Congress.

Notizie correlate

Napoli torna al centro della comunità spaziale

Dopo lo IAC la Mostra d'Oltremare accoglie il Ministerial Council dell'ESA

IAC ultimo atto, la conferenza si apre al pubblico

Incontro finale con Buzz Aldrin, Paolo Nespoli, Christer Flugesang e Sergei Krikalev

Telerilevamento satellitare, i progetti delle aziende campane

Alla facoltà di ingegneria della Federico II workshop collaterale allo IAC

Un dirigibile del tempio della tecnologia all'avangiardia

Allo IAC abbiamo incontrato Gaetano Cola jr e Mauro Avati di Astro Industry

IAC platea per presentare i "dottorati in azienda"

Workshop allo stand della Regione Campania con l'assessore Severino Nappi

notizie

Il cluster di Amburgo Hanse Aerospace incontra le aziende campane

Incontro organizzato dal Consorzio Technapoli e dalla Regione Campania alla Camera di Commercio di Napoli

E’ stata un’importate occasione per venire in contatto con la più grande associazione tedesca nel campo dell'aeronautica e dello spazio, l’incontro con il rappresentate del cluster di Amburgo Hanse Aerospace, Max Evers, organizzato oggi dal Consorzio...

Radar Eurofighter, per Finmeccanica commesse per 400mln

Selex Es e Alenia Aermacchi lavoreranno allo sviluppo del radar a scansione elettronica Captor-E...

Moretti vede Finmeccanica lontana dal Superjet: "Non vende"

Il piano di razionalizzazione del gruppo aerospaziale potrebbe vedere l'uscita dalla JV con Sukhoi...

  • segui Aerospazio Campania su

    • segnala via email
    • sottoscrivi  feed RSS
    • seguici su twitter
    • seguici su facebook
  • Il Network

    • APRE Campania
    • Ideam - il mercato della proprietà intellettuale
    • Consorzio Technapoli
  • Accedi

    utente
    password